Che schifo di derby, tutti 5 in pagella tranne…

Commentare il derby della Mole di ieri non è semplice, perché generalmente le stracittadine sono partite che fanno vivere ai tifosi delle emozioni uniche, difficilmente ripetibili durante le gare ordinarie perché, in particolare a Torino, è una partita che mette a confronto le due anime di una città dove si contrappongono da sempre due formazioni, i cui valori in campo sono sempre maggiormente sproporzionati rispetto agli altri derby. Dove alla ricchezza ed i fasti di una squadra fa da contraltare la rabbia, la grinta e la cattiveria sportiva dell’altra, dove si vedono match che lasciano i tifosi in apprensione per 90′ minuti giocati a mille dai 22 in campo, dove si son viste partite ribaltate anche quando sembravano già chiuse e al fischio finale che hanno lasciato un velo di tristezza tra tutti, vincitori e vinti, già solo perché lo spettacolo era finito.

In campo non si è visto nulla di tutto questo, perché la gara di ieri è stata noiosa, lenta, senza particolari spunti tecnici, senza emozioni, dove grinta e cattiveria hanno abitato da un’altra parte, dove l’impressione è stata quella di vedere due lavoratori svogliati che cercano di far passare il tempo senza farsi troppo male, non riuscendoci tra l’altro visto l’infortunio di Tevez, ma soprattutto con un possesso palla che poco si discosta dal canonico 50 e 50 ed offrendo in 90 minuti la pochezza di 3 tiri, tutti indirizzati verso la stessa porta, quella di Padelli.

Image1

Una partita in cui tutti hanno fatto male il proprio mestiere, i giocatori in primo luogo, in particolare i granata che hanno vissuto questa gara, come se fosse una partita come tutte le altre, senza quella grinta, quegli occhi della tigre che ricordiamo nello sguardo di Policano, Bruno, Rizzitelli, Ferrante, Lucarelli, Asta, che si scontravano contro giocatori del calibro di Vialli, Baggio, Del Piero e contro una Juve sicuramente più dotata, ma che hanno saputo sopperire al divario, mangiandosi letteralmente l’erba e gli avversari. Oggi non si è vista grinta, neanche quando Mazzoleni ha portato in vantaggio la Juventus al 54′, e i giocatori granata hanno continuato lo stesso “non gioco” dei primi 45′ che ha portato la squadra granata a non sporcare nemmeno i guanti di Buffon. Assurdo!

Dove un allenatore, Conte, era con la testa più alla gara col Galatasaray che allo stadio Olimpico, perché una squadra che ha i giocatori della Juventus e gli obiettivi dei bianconeri, non può accontentarsi di far passare il tempo, contro un Torino cosi, sperando che un errore degli avversari, una disattenzione o il solito regalino degli arbitri gli consenta di portare a casa i 3 punti.

Una gara dove l’arbitro Mazzoleni ed i suoi collaboratori, hanno proseguito il lavoro iniziato da De Marco e Preti lo scorso mercoledì, ovvero quello di aiutare ove possibile, una squadra che deve vincere le partitelle di allenamento contro gli sparring partner, con decisioni inspiegabili, assurde e inconcepibili come il goal annullato mercoledì a Paloschi e quello convalidato ieri a Pogba, con Tevez sulla linea di porta, quindi che non poteva non essere in fuorigioco.

Dove una Juve, squadra che lamenta di essere sempre maltratta dalla Federazione, dai media, dagli avversari e dal sistema, coloro che sentono il diritto di attribuirsi scudetti che gli son stati revocati, che si sentono vittime del sistema, che si inventano siti dai nomi più assurdi tipo “non toccate la Juve”, “orgoglio bianconero”, “noi contro tutti” e chi più ne ha chi ne metta riesce, al termine della gara, a piangere lacrime di coccodrillo nonostante si veda sempre coinvolta in decisioni piuttosto singolari come goal regolarissimi annullati agli avversari, fuorigioco non visti, goal fantasma, ecc. Se questo significa essere vittime del sistema, allora vorrei tanto che anche il Toro lo fosse.  La cosa grave è che le vere vittime del sistema sono invece le piccole squadre, come i granata, che in nome di quella che viene definita “sudditanza psicologica” subiscono settimanalmente le porcherie dei direttori di gara senza che nessuno ne parli, tanto non fa neanche notizia, cosi come successo in questo derby.

Un fine gara dove l’allenatore della squadra che ha vinto grazie al solito regalino, si sente in diritto di fare lo spavaldo sostenendo di essere stato addirittura danneggiato dagli arbitri per la mancata espulsione di Immobile per un fallo da dietro su Tevez, dimenticandosi forse che Marchisio e Pogba hanno fatto due falli analoghi nel corso della gara, e lo stesso Marchisio già ammonito si è reso protagonista di un altro fallo da ammonizione, ovviamente non sanzionata dal dodicesimo uomo bianconero, e ancora di aver allontanato il pallone negli ultimi minuti, facendo perdere tempo meritandosi addirittura il “terzo” cartellino giallo.

Ma ancor peggio si è visto dalla società FC Torino che ha avuto la “brillantissima” idea di rispondere alle provocazioni di Conte con un comunicato stampa sul proprio sito,  che definire ridicolo è ancora poco, soprattutto per il fatto che rispondendo ad un vergognoso, quanto scorretto provocatore come il mister bianconero, si è dimostrato ancora una volta di essere una società di dilettanti che avrebbe dovuto solamente ignorare le esternazioni del bianconero così come si ignorano le parole di uno stupido o di un pazzo.

Ma il peggiore della giornata è stato Ventura, che ha impostato la squadra in modo da non fare giocare l’avversario, ignorando completamente che per vincere una partita sia necessario costruire qualcosa e non solo distruggere. Ancor più basso il suo voto perché in estate ha avuto il coraggio di dire che era l’anno in cui si sarebbe visto un derby… Faccia capire ai tifosi, il signor Ventura, come si fa a vincere una partita senza mai tirare in porta? Spieghi che senso ha avuto sacrificare Immobile ad inseguire e provare a non far giocare Pogba a tutto campo? Spieghi come avremmo potuto fare un goal con il solo Cerci di davanti a far reparto da solo? Spieghi Ventura perché Masiello in campo proprio nel secondo tempo di un derby dopo 4 mesi di stop? Spieghi cosa sperava di ottenere nel finale inserendo un “paracarro” come Farneroud? Spieghi come mai dopo il vantaggio della Juventus non ha provato a far alzare un po’ la squadra pressando gli avversari che facevano tranquillamente girar palla nella loro metacampo facendo trascorrere minuti preziosi?

Questa in sostanza è la cronaca di un derby che non ha avuto un migliore in campo, ma solo dei peggiori, per una partita che viene inserita tra i top match dell’anno, considerando anche il costo del biglietto di ingresso, ma che si è dimostrato una vera schifezza, dove non ci sono sufficienze, ma solo situazioni negative che coinvolgono tutti i suoi protagonisti a cui è doveroso dir grazie per essere stati protagonisti del peggior derby della storia.

 

 

Comments

  1. Massimiliano says

    …certo e chi doveva mettere al posto di Farneroud?!?!? Pogba ? E al posto di Immobile? Vucinic? Al posto di Vives? Pirlo?
    Ti rendi conto o meno della qualità della rosa in mano a Ventura rispettoa quella del capellone?
    Capisci che senza quel signore in panca probabilmente non ce li saremmo nemmeno potuti giocare i derby?
    Riflettici bene e vedrai che smetterai di dire/scrivere critiche “ad cazzum”!
    Nel tuo criticare a prescindere e non voler vedere la realtà sei forse peggio del tuo compagno di merende gobbetto!!!!
    Saluti
    Massimiliano Sala

  2. Massimo says

    beh si chiama Faziosi proprio perchè uno scrive tirando l’acqua al suo mulino. Omar…con l’onesta granata che ti contraddistingue, uomo senza macchia, tu hai visto in diretta che L’apache era sulla linea di porta?
    Oppure grazie ai milioni di replay ora state come sempre giustificando il vostro 0 ieri?

    • Anto says

      Massimo, moi dagli spalti guardiamo la partita, mentre c’e’ un professionista, anzi 2, che devono solo guardare fisso l’ ultimo uomo della difesa, muovendosi in linea con quest’ ultimo, per vedere se c’e’ qualcuno in fuorigioco della squadra avversaria. Cosa non facile, a volte, ma guarda caso a voi ancora una volta e’ andata bene… sara’ solo fortuna. Fatto sta che con la moviola in campo sareste ad oggi probabilmente dietro di noi in classifica, pur avendo un parco giocatori fortemente superiore.

      • Emiliano Lemma says

        Forse non ti hanno spiegato che con la moviola in campo non è che si prende la partita, ad esempio Chievo Juve, si vede che gol Chievo era regolare e allora si dà vittoria ai veronesi per 2-1. La moviola sarebbe immediate e quindi il 2-1 sarebbe stato al 5′ del secondo tempo, gli altri 40 minuti si sarebbero giocati.
        Ma mi rendo conto che è un ragionamento troppo difficile e me ne faccio una ragione

        • Omar Cecchelani says

          Beh ne converrai con me che se foste stati sotto 2-1 a Verona nel secondo tempo, le probabilità di portare a casa i tre punti sarebbero state meno che col goal annullato. Ma che te lo chiedo a fare, ne convieni perchè lo hai pure ammesso in trasmissione… :)

  3. Omar Cecchelani says

    Massimiliano ammesso e non concesso che la rosa del Torino sia scarna, ti ricordo che in panchina avevamo Bellomo, Pasquale e Basha tra gli altri e comunque l’atteggiamento del Torino, anche dopo il goal non mi è sembrato corretto. Cosa cambiava perdere 3-0 ma magari provare un po’ a rimontare il risultato, piuttosto che continuare a stare arroccati anche sotto di un goal?

    • Massimiliano says

      Omar, è una vita che seguo il Toro, e secondo me GPV è l’unico Allenatore serio, preparato e con le palle al posto giusto degli ultimi 20 anni. Dopo il Mondo c’è stato solo lui poi, che a voi stia sulle palle perchè non è li ogni 2 x tre a leccare il c*lo ai tifosi e a dire “noi siamo il Toro e dobbiamo spaccare il mondo” è un altro discorso, è però innegabile che abbia ridato un minimo di dignità a questa squadra/società che era allo sfascio!
      Per quanto riguarda il risultato dell’ultimo DerbyFurto, avrei proprio voluto vedere se ne pigliavamo 3 o 4 dai gobbi con una partita stile zemanlandia che cinema sarebbe uscito…ti ricordo che al nostro Mister è stato frantumato il cervello per tutto il girone di ritorno perché impostava la squadra in maniera troppo spregiudicata…ve lo siete già dimenticato?!?!?!
      Consiglio, non fatevi trascinare dal vostro amico della giuve…che ha l’arroganza tipica dei gobbi peggiori (basti pensare che sostiene che Moggiopoli è un Gomplotto…vedete voi che testa possa avere!).
      Comunque ascolto il vostro podcast da mesi…mitici…continuate così!
      Stima.
      Massimiliano
      Forza Toro Sempre!

      • Omar Cecchelani says

        :) Grazie per i complimenti, voglio dirti una cosa. Ritengo Ventura il miglior tecnico dell’era Cairo, e i risultati lo confermano, avendo una minima riserva per Colantuono, non tanto per il gioco espresso, ma perchè è un mister che ha sempre fatto bene, e nel Toro ha trovato davvero una rosa imbarazzante, la peggiore di sempre, arrivando comunque in finale playoff.

        E nemmeno lo critico per aver cambiato tattica, perchè non era pensabile continuare con il 424, ma quel che sottolineo troppe volte, è la sua incapacità di saper leggere le partite, non riuscendo a cambiare in corso l’impostazione tattica della squadra e sbagliando troppo spesso i cambi.

        Cosi era lo scorso anno, quando non riusciva a difendere i risultati quando si trovava in vantaggio a 10 min. dalla fine, e cosi sta accadendo quest’anno in cui se andiamo sotto diventa quasi impossibile rimontare.

        Domenica ad esempio anche dopo aver preso il goal, la squadra a continuato a giocare nella stessa maniera. Mi chiedo, tanto non valeva provare ad osare di più ? Magari con Bellomo…

        Riguardo al gobbo della trasmissione, non commento perchè si commenta da solo se lo ascolti… E’ fatto cosi… Ma alla fine è bravo e ci divertiamo ! :)

  4. Omar Cecchelani says

    Riguardo il fuorigioco, tu che sei un mister, dovresti sapere che arbitro, guardalinee e giudice di porta sono dei professionisti e quindi dovrebbero essere in grado di vedere un fuorigioco cosi evidente, visto che non era millimetrico. Tra le altre cose, tu sarai stato impegnato ad esultare e te ne do atto, ma i giocatori del Toro hanno protestato, quindi evidentemente qualcuno l’ha visto il fuorigioco, senza bisogno di replay

Rispondi a Emiliano Lemma Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>