La Juve rubba. Ecco le soluzioni

Che la juve rubi è ormai dato di fatto, certificato da tutte le moviole del Regno e la partita di domenica contro il Torino ne ha fornito ulteriore conferma. Ormai ci sono dossier (realizzati dal Corriere dello Sport), classifiche senza errori arbitrali (da cui si scoprirebbe che la Juve faticherebbe ad entrare in Champions, nonostante i 3 gol rifilati a Roma, Milan, Inter, Napoli) e interrogazioni parlamentari.

Però personalmente sono stufo di tutto questo parlare senza passare poi ai fatti. Sono un uomo di azione, io e pretendo soluzioni efficaci. Ne ho immaginate alcune, facili da realizzare e che risolverebbero di sicuro il problema.

Lo Stadio

San-Siro-vuoto-400x300Come ci insegna De Santis, il vantaggio che la Juve ricava dal suo Stadio è irregolare poiché figlio del sistema. Lo Juventus Stadium  è pericoloso: immaginate cosa potrebbe succedere ai civilissimi tifosi napoletani che tanto diligentemente occupano una volta l’anno il settore ospiti avendone cura… potrebbe accadere la tragedia! Inoltre, quello stadio è stato costruito sul fallimento del Toro e quindi, in quanto tale, andrebbe demolito o tenuto in piedi a futura memoria di come funzionano le cose in Italia e a Torino in particolare.

Dalla prossima stagione, la Juve dovrà giocare in un campo diverso, magari al Comunale o al Chisola, quello, per chi non lo sapesse, che è stato teatro sabato scorso della umiliante sconfitta nel derby che conta, quello primavera, campionato in cui vige l’onestà e dove, per questo, la Juve generalmente soccombe.

I tifosi a numero chiuso.

I tifosi della Juve sono violenti, razzisti (vedi cori contro Balotelli), rumorosi e infami, come dimostrano gli striscioni esposti nel derby ed evocanti la tragedia del Grande Torino a Superga. Cosa fare? Impedire loro l’accesso a tutti gli stadi? Forse non si può, sarebbe anticostituzionale. Allora, o si cambia la Costituzione o ne si limita l’accesso. Numero chiuso! E’ assurdo che la Juve abbia il vantaggio di giocare in casa in uno stadio pieno quando tutte le altre squadre, spesso mettendo biglietti a 5 euro, sono desolatamente vuoti. Porre dunque un limite: 2/3.000 tifosi quando giocano in casa, nessuno, ovviamente, in trasferta, perché anche lì capita spesso che finiscano per essere la maggioranza…

 La moviola in campo. E fuori.

Ma veniamo al nocciolo della questione: senza la complicità degli arbitri rubare è impossibile, nonostante quel che dicono le sentenze di calciopoli (campionato senza partite alterate, sorteggi arbitrali regolari e arbitri scagionati) e allora è qui che occorre intervenire. Innanzitutto mettendo la moviola in campo. E’ necessario sistemare una cabina di regia a bordo campo nella quale l’arbitro, il quarto uomo, il tecnico e qualcun altro ancora (quindi più che cabina diventerebbe un settore dello stadio ma va bene, con tutto il posto libero sugli spalti che c’è a San Siro, per dire…) analizzeranno in tempo reale ogni episodio dubbio. Certo, intanto occorrerebbe una riforma a livello di Uefa se non di Fifa ma tant’è, son dettagli. Certo, le partite finirebbero 11 a 9 o 7 a 6 perché se usi la moviola poi non è che puoi dire che il fallo di Glik su Llorente non è rigore perché in Europa non li danno…

Ma se poi l’arbitro in questione fosse, chessò, il noto gobbo Rizzoli? E se il tecnico fosse stato visto leggere il Tuttosport in aeroporto? Nessuno può garantire che la moviola non sia manipolabile. E allora, ecco arrivare anche la moviola fuori dal campo e dopo la partita. Facciamo il caso che la partita termini 15-16 con 8 rigori, 5 espulsi e 44 ammoniti. La moviola fuori dal campo potrebbe sovvertire il risultato sul campo (che nel frattempo diventerebbe una parolaccia, da non dire onde evitare chi strumentalizza questa frase) anche perché, al fine di renderla al di sopra delle parti, sarebbe gestita da persone esperte e superpartes e a rotazione. Ad esempio, quando giocano Juve-Milan si alterneranno Pistocchi e Paparesta mentre quando si gioca Napoli – Juve a dirigere la moviola fuori dal campo potrebbe essere Varriale. A quel punto, però, chi va allo stadio potrebbe uscirne convinto di aver visto la propria squadra vincere per poi scoprire, in macchina, che il risultato è stato smentito e ribaltato da Varriale! Vabbè, si troverà una soluzione anche a questo.

Arbitri.

rizzoligobboE gli arbitri? Puoi mettere tutte le moviole che vuoi ma se chi va in campo è in malafede, come lascia supporre la pagina odierna del Corriere dello Sport, allora ogni sforzo potrebbe risultare vano. E allora, che gli arbitri vengano scelti direttamente dalle società che in questi anni sono state vessate dalle ingiustizie: che Inter, Milan, Napoli, Fiorentina, Roma e Torino si portino l’arbitro da casa, un po’ come si faceva da bambini con il pallone. In questo modo, almeno la malafede verrebbe scongiurata (ci sarebbe poi pur sempre la possibile corruzione…). E, soprattutto, gli arbitri si cambino in spogliatoi aperti, senza porte, per scongiurare i possibili sequestri di persona ad opera di dirigenti della Juve…

Assegnazione scudetto e play-off.

Perché la squadra che fa più punti deve vincere lo scudetto? Non sarebbe meglio, e più giusto, assegnare il titolo ai playoff o in una finale secca, da disputarsi in campo neutro, magari all’Olimpico di Roma, come nel caso della Supercoppa del 2013 tra la Juve e la Lazio?

Questa regola però non sarebbe sempre valida ma potrebbe venire cambiata in corso d’opera, un po’ come accadde per i passaporti o per il tesseramento di giocatori extracomunitari: se per caso fosse, chessò, la Roma ad essere prima alla fine del campionato, allora, in quel caso, perché disputare la finale quando il campo ha chiaramente mostrato chi è la più forte?

Sanzioni del giudice sportivo.

cds1Altra rivoluzione da realizzare il prima possibile. Nella puntata 39 della trasmissione I Faziosi, il noto opinionista granata Banzao si è detto scandalizzato a causa della multa di soli 25.000 euro inflitta alla Juve per gli striscioni su Superga. Quando poi gli è stato fatto notare che per i cori sull’Heysel altre tifoserie hanno avuto multe meno care, egli si è stizzito urlando: ma qui si parla della Juve! Ecco, appunto. Rendiamo chiara la norma secondo la quale multe e sanzioni se inflitte alla Juve possono essere di entità superiore rispetto a quelle elargite ai danni di altre squadre anche per eventi uguali. (Oddio, qualche volta mi sembra sia già così…).

Tuttosport e la stampa in malafede

La Juve è il nemico da estirpare e, come insegna quel maestro di democrazia che è stato Goebbels, occorre evitare che la gente possa trarre informazioni e conoscenza da media corrotti e in malafede. Pertanto, Tuttosport, il nemico del giornalismo italiano, andrebbe chiuso. Così, stop, senza tante motivazioni. E, ovviamente, su La Stampa devono scrivere solo Oddenino, Ormezzano e Garanzini che, loro sì, sono imparziali. E, ancora, via Marocchi, Vialli, Mauro e Paolo Rossi da Sky e largo a Bergomi, Marchegiani e Panucci. E, restando a Sky, è d’obbligo sostituire la D’Amico: un tempo imparziale e raro esempio di giornalismo non asservito al potere, ora macchiatasi di grave colpa, quella di avere avuto (così dicono i gossip) contatti intimi con giocatore di infima provenienza.

E se non bastasse?

Ma se, fatto tutto ciò, alla fine la Juve dovesse comunque rifilare 3 gol alla squadra più forte del mondo, la Roma? E altrettanti a quella che ha speso 100 milioni al calciomercato? E, idem dicasi, a quella acquistata dal magnate indonesiano che presto porterà Messi a Milano?  Ecco, qui il problema sarebbe davvero grave. Si potrebbe pur sempre radiare la Juve dal campionato di calcio.

Però lo sanno tutti (o almeno quelli ancora dotati di un cervello funzionante): senza la Juve il calcio in Italia non varrebbe nulla. Ci sarebbero 14 milioni di tifosi privi della loro squadra, gli abbonamenti alle pay-tv (che, piaccia o no, tengono in piedi tutto il sistema calcio italiano) si dimezzerebbero e con essi le entrate di tutte le società e, dulcis in fundo, gli stadi sarebbero sempre vuoti perché il 90% degli stadi italiani si riempie sempre e solo quando gioca la Juve…

Non resta, dunque, che farvene una ragione…

Comments

  1. Claudio Zolfa says

    Sottoscrivo tutto!!! Da romano…ma non romanista (ci mancherebbe!) avrei molto da aggiungere…ma non posso per non scadere nel turpiloquio! NOI SIAMO L’ALIBI DEI ROSICONI CHE NON VINCONO MAI!!!

  2. stefano says

    complimenti avete vinto il derby, se vi piace vincerlo così (…e non è la prima volta) va bene, contenti voi!
    l’articolo mi fa soltanto sorridere, mette in mostra soltanto l’arrognaza di quasi tutti i 14.000.000 di tifosi giuventini (lo dici tu, pero!!!)
    tutta questa mancanza, quando la Vecchia Signora era in B, non si sentiva poi così tanto… per cui se venisse radiata il calcio italiano andrebbe avanti ugualmente e chi vuole vedere giocare a calcio pagherebbe ugualmente l’abbonamento pay-tv.

      • stefano says

        ma cosa c’entra per che squadra tifo, sono un tifoso del calcio in generale e continuare a vedere partite così falsate è osceno e guarda caso spesso e volentieri c’è la solita squadra rigatina di mezzo!!! sarà un caso…

        • Alberto says

          se sei un tifoso di calcio ti ricorderai il penalty dello scorso anno in milan juve, o il penalty in toro atalanta. o i due penalty in napoli toro. che calcio osceno! e c’è sempre di mezzo la juve!
          dovrebbero radiarla! che vergogna!

        • Marco says

          Certo, le partite falsate sono solo quelle che la Juve vince, quelle che ne dimostrano l’effettiva forza sono solo quelle che non vince. I furti sono solo quelli che vanno a favore della Juve, gli episodi casuali solo quelli che le vanno contro. Scommetto che tu sei uno di quelli che ha esultato per la nostra eliminazione dalla Champions, patita su un campo arato per metà: la metà verso la quale dovevamo attaccare. Ma quella non è stata una partita falsata, giusto? La Juve mica ha vinto!

          • mauryzyo says

            quali sarebbero le partite che nn vince quella di firenze dove proprio l’arbitro rizzoli (quello del dergy) ha regalato un rigore alla viola
            o quella contro gli onesti..poi??
            vogliamo parlare della piscina della champions stile perugia..ma nn cercate scuse e ammetete che la Juve è la piu’ forte ..per questo vi rode

          • mauryzyo says

            leggevo il commento del tipo che dice che ci piace vincere facile.. stile pubblicità (scherzo)riguardo al derby poi non so’come sono arrivato al tuo post..scusami ancora

          • mauryzyo says

            hai ragione ,non so’ nemmeno come sono finito in questo forum, so solo che tutto è iniziato mentre scrivevo qualcosa all’avv taormina (anche lui condannato per diffamazione)su twitter
            per la discussione “bisticcio” con Moggi..ciao

          • stefano says

            si infatti il galatasaray giocava da un’altra parte il campo arato ce l’avevo solo la Giuve… ma per favore!!! l’elimanazione se l’è giocata a Copenaghen e in casa con i turchi.

          • Marco says

            @stefano:
            Hai ragione, il passaggio del turno ce lo siamo giocato nelle prime due partite, ma non direi che il Galatasaray, che all’ultima arrivava con un punto meno di noi, avesse fatto molto meglio.

            Comunque, per dovere di cronaca, quando si è disputato “il grosso” della partita, dalla parte di campo arata noi abbiamo giocato 45 minuti, loro 15 (dalla loro parte il campo era brutto, ma praticabile, dalla nostra era peggio che a Perugia). Quindi si, il campo arato ce l’avevamo solo noi. Peccato che certe eventualità rendano ciechi gli antijuventini e i cosiddetti “tifosi del calcio in generale”…

    • Emiliano Lemma says

      LA LISTA DEI TORTI ANTI-JUVE

      SAMPDORIA-JUVENTUS 0-1

      A Genova con la Samp, sullo 0-0, Costa affossa Pogba ma Banti non dà rigore.

      JUVENTUS-LAZIO 4-1

      A Torino il laziale Cana stende Tevez impedendogli di chiudere il triangolo con Vucinic, ma Tagliavento non dà rigore.

      CHIEVO-JUVENTUS 1-2

      Nella partita che tutti citano per il clamoroso abbaglio dell’arbitro che annulla il gol regolare di Paloschi, nessuno ricorda che ci poteva stare un rosso a Bentivoglio per fallo su Pirlo, un rigore per fallo fallo di mani in area di Estigarribia e una spinta a Llorente, sempre nell’area clivense.

      TORINO-JUVENTUS 0-1

      Manca l’espulsione di Immobile per il fallo su Tevez, il Toro sarebbe rimasto in 10 per 60’

      JUVENTUS-MILAN 3-2

      Sul risultato di 1-1 Costant atterra Tevez in area, poi Mexes maltratta Chiellini, per Rocchi niente rigore e niente espulsione.

      FIORENTINA-JUVENTUS 4-3

      Rizzoli prima non espelle Aquilani (rosso diretto per fallo su Bonucci, poi ancora graziato per un fallo su Pirlo). Il rigore concesso alla Fiorentina per il fallo di Asamoah è comunque generoso. Nella ripresa anche Savic si salva dal rosso per intervento su Pogba con piede a martello.

      JUVENTUS-GENOA 2-0

      Nel rumore per il rigore fischiato a favore della Juventus per un fallo su Asamoah di poco fuori dall’area, si perde il rigore di Portanova su Pogba.

      JUVENTUS-CATANIA 4-0

      Rigore per fallo di Gyomber su Tevez

      PARMA-JUVENTUS 0-1

      A Parma sullo 0-0 Giovinco viene buttato a terra da Lucarelli, Celi non fischia il rigore.

      LIVORNO-JUVENTUS 0-2

      Sullo 0-0 Ceccherini tocca la palla di mano in area: non viene dato il rigore.

      BOLOGNA-JUVENTUS 0-3

      Sullo 0-1 Antonsson trattiene Ogbonna su azione di calcio d’angolo: non viene dato il rigore.

      JUVENTUS-INTER 3-2

      Sullo 0-0 Rolando commette un fallo su Llorente in area: ma non viene fischiato. Kuzmanovic sarebbe da rosso su Vidal.

      JUVENTUS-TORINO 1-0

      Sull’1-0 Glik strattona Llorente mentre saltano in area: il rigore ci starebbe.

    • Emiliano says

      si il derby mi piace vincerlo così, dominado per 70 minuti relegando il toro nella sua area e lasciandolo uscire per la prima volta a 20 dalla fine, me la godo la partita perchè nonostante un rigore solare su llorente non dato siamo andati in vantaggio, con una magia di Tevez… per tutti gli altri consiglio il maalox, possibilmente in supposte, dopo questi 3 anni sarebbe decisamente più facile da assumere…

      • stefano says

        dominando??? ahahahaha il gol di tevez e un’altro tiro del medesimo parato da padelli… è dominare???? si si hai ragione tu!!!

  3. mauryzyo says

    Stufi di voi (NOI)
    Magari si potesse,ed Andrea Agnelli facesse qualcosa di eclatante, tipo togliere la Juve dal campionato Italiano.
    se ci permettessero di iscriverci nella Premier o nella Liga ne sarei felice non meritate la Juve nei vostri stadi.
    anche se ho letto il contrario ..l’anno che eravamo stati sbattuti in serie B, dove giocava il Napoli non era così bello il campionato o sbaglio..
    Agnelli portaci viaa

  4. Agostino Bianconero says

    A FURIA DI ROSICARE NON HANNO PIU’ NEPPURE I DENTI DELLA DENTIERA hahahahahaah FOORZAAAAAAAAAAAAAA JUVEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE FINO ALLA FINE,MA NON MORIREMO MAI !!! FATEVENE UNA RAGIONE,CONVERTITEVI SCEGLIETE DI ESSERE FELICI, TIFATE JUVE.
    31 QUASI 32 SCUDETTI NEPPURE TANTI QUANTI COME TUTTE LE SQUADRE DI SEIE ABC. MA LA ROMETTA QUANTI TITULI HA? 1 X O 2 ? hahahahahaha

  5. danilo says

    Io domenica ero allo stadio e proprio di fronte a me e’ avvenuto il fallo da rigore. Dal punto in cui ero io cioe’ a circa 20 metri a me che sono juventino sembrava simulazione!!! Fuori ho saputo tramite sms che era rigore!! Emiliano Lemma puo’ scrivere quello che gli pare,non so perche’ sia geloso che la Juve abbia tutti questi tifosi al seguito e che a Milano gli spalti siano vuoti o che la Juve non debba giocare in quello stadio(che tra l’altro e’ stupendo) e poi basta con queste polemiche…..ricordiamo anche gli altri episodi,goal di Icardi contro la Viola in fuorigioco o i rigori al Milan lo scorso anno per andare in champions!! Perche’ parlare sempre di Juve? FORSE PERCHE’ VINCE?L’anno in cui la Juve era in B il Milan ha vinto la coppa e se non mi sbaglio doveva pagare anche il Milan se non ricordo male. E poi sempre domenica a Vidal e’ stata data un’ammonizione dopo 9 minuti per un semplice fallo di gioco che gli fara’ saltare la sfidia col Milan e sul punteggio di 1 a 0 non e’ stato fischiato un rigore su Liorente!!! Ricordiamoci tutto non solo quando succedono episodi a favore della JUVE!!! Gia’ perche’ quando succedono alla Juve sono favori, quando succedono agli altri sono errori arbitrali!!!! bisogna essere piu’ coerenti!! E poi togliere la Juve dal campionato come dice Emiliano sarebbe come se nella formula 1 togliessimo la Ferrari,non la guarderebbe piu’ nessuno!!!

    • Emiliano Lemma says

      Danilo, secondo me hai letto l’articolo senza la sufficiente concentrazione. La chiave del post è ironica, chi l’ha scritto (io) è piuttosto vicino, per usare un eufemismo, alle posizioni della Juve. Pertanto, non sono geloso dei successi della Juve, anzi…

  6. David says

    è una vergogna ho letto l’articolo e addirittura attaccano lo juventus stadium, gioiello degli stadi italiani non a caso scelto per la finale di europa league, i soliti disfattisti che stanno portando l’italia in rovina, ma forse invidiosi per non avere uno stadio di proprietà, lo scorso anno il Milan è entrato in champion a scapito della Fiorentina per errori arbitrali ma nessuno ha fatto polemica, come è giusto che sia.
    Io credo che questo modo di scrivere andrebbe censurato, non lo chiamo giornalismo, anche mia figlia di 11 anni avrebbe pensieri più costruttivi.

    • danilo says

      Si e’ vero nessuno ha fatto polemica ma se fosse capitato alla Juve le polemiche le avrebbero fatte. Proprio ieri riguardavo la partita di andata col Milan vinta dalla Juve 3a2 e visto che nella foto in alto c’e’ Rizzoli con la maglia bianconera volevo ricordare che in quella partita non venne fischiato un possibile rigore su Tevez nel primo tempo e un secondo rigore per un pugno di Mexes ai danni di Chiellini nel secondo tempo con annessa espulsione….per tutti quelli che dicono che la Juve ha favori. Noi abbiamo vinto ugualmente quella partita nonostante questi errori,gia’ perche sono errori!!!!!!!

Rispondi a Gianfranco Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>