L’ombra di Luciano Moggi sul trasferimento di Immobile

Come ormai tutti sanno, visto il clamore che ha fatto in questi giorni il trasferimento di Ciro Immobile al Dortmund, il giocatore napoletano fa parte della grande famiglia di Alessandro Moggi, che ne è suo procuratore e manager. La trattativa messa in piedi e conclusa in poco tempo tra Juventus, Torino e Borussia, la dice lunga su come il procuratore, figlio d’arte del “buon Lucianone“, abbia imparato muoversi bene in queste trattative, portando a casa ottimi contratti che accontentano i propri assistiti.

selfie

Quello che non si sapeva è che forse in questa complessa operazione, potrebbe averci messo lo zampino proprio Luciano Moggi, che proprio stamattina era presente sul volo che ha accompagnato Ciro Immobile in Germania per la firma che lo ha legato per 5 anni ai tedeschi. Un accordo che, conoscendo i tempi delle trattative del presidente Urbano Cairo (vedi Ogbonna lo scorso anno), è arrivato perfin troppo presto, probabilmente proprio perchè Moggi senior ha “toccato i tasti giusti” per ammorbidire il presidente granata, facendogli accettare le offerte che i bianconeri già avrebbero accettato anche a cifre inferiori.

Resta da capire quali siano questi tasti che noi comuni mortali mai conosceremo. La foto apparsa ieri sul Tuttosport, che ritrae Ciro Immobile sul volo per Dortmund con Alessandro e Luciano Moggi, che brindano allegramente la dice lunga sulla trattativa che ha visto Urbano Cairo contro tutti e su quanto la punta ex granata avesse voglia di restare ed amasse i colori granata. Ma questo è il calcio e noi tifosi dovremmo imparare a non “innamorarci” dei nostri giocatori, considerandoli soltanto elementi di passaggio che pensano prima di tutto a loro stessi e successivamente al bene del Toro che è solo una conseguenza dei propri successi personali.

 

Comments

  1. Paolo says

    il mondo dei Pulici e dei garziani non esiste più, morto e sepolto, delle cosiddette “bandiere oggi” non esiste nemmeno più l’ asta. Lo schifo è il cognome “MOGGI”.

    • giancarlo says

      La verita’ ormai e’ arcinota..Cairo nel luglio scorso ha avuto la possibilta’ di inserire Ciro Immobile nella trattativa di Ogbonna chiudendo il cerchio con 2,8 milioni alla GIUVE… come al solito e’ un TIRCHIONE ed oggi ne ha pagato le conseguenze non avendo fatto firmare al giocatore un contratto pluriennale..e’ stao costretto a subire la volonta’ dei cugini..che comunque non comprenso bene..e chiudere ad un prezzo visti i tempi odierni abbastanza ridicolo..adesso deve sostituire IMMOBILE e qui conoscendolo bene ..ci sara’ da ridire ! assai–assai !!!!

      • giancarlo says

        Concludo –e poi ci viene a raccontare sempre cairo la barzelletta che Immobile non si poteva trattenere..ma dai basta un contratto firmato e se andava via. andava a cifre decisamente piu’ elevate !!!

        • Andrea says

          Giancarlo ti spiego una cosa………Cairo avrebbe potuto prendere durante la trattativa Ogbonna tutto Immobile, la Juve l’avrebbe ceduto perché non gli interessava e aveva bisogno di far cassa, ma non per tirchieria, bensì per diffidenza non si è’ preso al 100%. 1) Ciro aveva passati gobbi e sappiamo benissimo come la prendiamo noi tifosi Granata, il rischio di una contestazione era fortissima 2) Ciro arrivava da una scadente stagione al Genoa con soli 5 goal e tante difficoltà, quindi era un punto di domanda. Il Toro ha preferito dividere il rischio e non prenderlo interamente ma comunque credendo nel giocatore, difatti la Juve l’ha ceduto al 100% a noi + diritti sportivi e poi noi abbiamo aperto una comproprietà con la Juve cedendogli il 50%……quindi non tirchieria ma scelta di diminuire il rischio, perché se Ciro fosse stato un flop e fosse stato contestato in Granata avrei voluto leggeri i commenti e le reazioni di noi tifosi, il commento più blando sarebbe stato “abbiam speso 5,5 milioni per un gobbo di merda” che tradotto avrebbe voluto dire aver buttato nel cesso 5,5 milioni, troppo facile giudicare col senno di poi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Pensa a fare l’abbonamento il prossimo anno piuttosto che dovremmo vergognarci di averne fatti solo 8 mila ques’anno!!!!!!!!!!! Abbonamenti da serie B, altro che parlare col senno di poi

  2. Erik says

    Concordo con Giancarlo, se l’anno scorso Cairo non avesse fatto il tirchio con Preziosi(che deteneva il diritto alle prestazioni sportive) ci ritrovavamo con l’intero cartellino di Immobile in mano, perchè la Giuve comunque la sua metà ce l’avrebbe data.

  3. spartaco says

    è una vergogna che un personaggio come moggi e figlio restino ancora a comandare dove c,è un pò di soldi………è come la vita dei nostri politici……

Rispondi a giancarlo Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>