I Faziosi #53: Chiellini provoca la rissa tra i Faziosi

Puntata 53 del podcast de I Faziosi di Juventus e Torino. Si parla delle dichiarazioni di Caressa sul Torino e di Chiellini su Darmian e la sua squadra di provenienza. Inoltre, il comportamento ai Mondiali dei giocatori di Toro e Juve e tanto tanto calciomercato. Sulle parole di Chiellini si scatena la rissa tra i conduttori… da non perdere!

 

E’ online la nuova puntata del podcast de I Faziosi.

Il Podcast, lo ricordiamo, è una trasmissione radiofonica che è possibile scaricare ed ascoltare online sul proprio PC oppure ascoltarlo sul proprio smartphone o in auto salvando il file MP3 su una chiavetta. Tutto gratis, ovviamente!

 

53: Chiellini provoca la rissa tra i Faziosi

 

In Studio:

Emiliano Lemma (@emilianolemma su Twitter), Omar Cecchelani (@omarcecchelani su Twitter), Fulvia Poggi e  Massimo Banzato (Banzao).

 

Vi invitiamo ad abbonarvi, gratuitamente, al podcast dei faziosi, in modo da ricevere le nuove puntate automaticamente.

Questo il link per abbonarsi al Feed:

I FAZIOSI – PODCAST

Questo invece è il link per scaricare le puntate da iTunes:

I FAZIOSI su iTunes


Scaricate la App per Android! Potete ascoltare sul vostro smartphone o tablet tutte le puntate dei Faziosi!

Scaricala qui, dal Play Store!

Se invece avete un dispositivo Apple, potete ascoltare I Faziosi tramite la Web App all’indirizzo: http://faziosi.podbean.com/mobile/


Se volete contattarci e inviare domande che verranno lette in diretta, scrivi un’email a:

info@faziosi.it

Arriverderci alla prossima settimana!

Comments

  1. Claudio says

    secondo me è molto più semplice di come l’avete messa voi; emiliano e fulvia (perdonate l’informalità), ditemi un po’, se io voglio fare un complimento ai vostri rispettivi partner e vi dicessi che meriterebbero di stare con ben altre (“migliori”) persone, cosa ne pensereste? Potevi fare mille altri complimenti, ma per qualsivoglia motivo sono riuscito a pescare solo quello che nasconde ben poco velatamente una stoccata.

    • Drachen says

      Paragonare il partner alla propria squadra è demenziale per due motivi.
      Motivo 1: si cade appunto nel tifo becero da gang del quartiere, alla “mio cuggggino”, alla rivendicazione di “rispetto” dove non serve (cheppalleconstorispetto).
      Motivo 2: i giocatori professionisti, se sono equiparati ad un partner, proprio per il fatto che son pagati, assomigliano di più ad escort di alto bordo.
      Neanche avessimo parlato di Totti, che cmq ha fatto un matrimonio di interesse. :) ))

      • Claudio says

        demenziale è non cogliere un esempio:
        - l’utilizzo del partner è volto ad indicare semplicemente un legame, poteva essere anche “sorella di drachen, sei talmente brava/bella/etc.. che meriteresti di essere di un’altra famiglia”. Un semplice legame. Con questo tipo di complimenti, da bravo furbone, si dà una bella stoccata facendo la figura dello gnorri.

Rispondi a Drachen Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>