Il Toro tratta il sostituto di Cerci, in pole…

Sono ore febbrili all’ATA Hotel per definire il futuro attaccante del Torino che andrà a raccogliere l’eredità di Alessio Cerci. Coi 16 milioni incassati dalla sua cessione il Toro si aspetta un grande nome per rimpiazzare i 34 goal che la coppia degli ormai ex Cerci e Immobile ha segnato nella scorsa stagione portando i granata in Europa.

I nomi che si son fatti sono i soliti ormai da giorni. Tramontata la suggestiva pista che portava a Giovinco, le parole del suo agente la scorsa settimana sono state piuttosto chiare: “è impossibile che il giocatore si possa trasferire in granata“, si lavora su due fronti ovvero Amauri e Zapata.

Le indicazioni tendono a propendere verso il primo, con l’agente del giocatore in viaggio verso Milano dove incontrerà Petrachi per definire i dettagli di un’operazione che sicuramente non farà felice i tifosi granata e non solo per il passato in bianconero del giocatore, ma anche perchè non ritengono adeguata la prospettiva di sostituire il duo delle meraviglie dello scorso anno con un giocatore ormai a fine carriera. Nel primo pomeriggio ci dovrebbe essere l’incontro in cui verranno definiti prezzo del cartellino ed ingaggio del giocatore che ha ancora due anni di contratto col Parma.

 

Comments

  1. Fabio says

    Io penso che Cairo deve fare due acquisti in attacco. Non Amauri (34 anni di età) giocatore di grande potenza atletica e buona tecnica, che se è in forma al 100% è un’ira di Dio. Ma appena si infortuna (e succede spesso), prima che ritorni in forma ci vuole 2 mesi Zapata credo che sia la soluzione migliore, ma poi ci sono anche Boriello, Hernandez (sembra che sia ancora sul mercato) e quell’attaccante Bosniaco. Il Toro con Cairo, Petrachi e Ventura, hanno cercato in tutti le maniere di convincere (il falso Cerci) a rimanere, ma lui è scappato come un coniglio. Il grave sbaglio è stato nell’aspettare che Cerci rimanesse al Toro, quando aveva già detto che voleva andare via ( ma la verità non si saprà Mai, non credo che volevano cederlo al penultimo giorno di mercato). Cairo poteva accettare l’offerta del Milan che gli dava Pazzini più 10 – 12 milioni di Euro. Amauri assolutamente No per l’età, e per gli infortuni. Se acquistano Amauri, è perché lo vuole Ventura. Larrondo è lento e poco reattivo, e viene da quasi un anno di infortunio, Quagliarella (grande acquisto in attacco) praticamente non si è allenato per 5 – 6 mesi, e bisogna darli il tempo di ritrovare il ritmo partita. Occhio a Barreto che è stato con l’Udinese tre anni praticamente fermo, e può ritornare il grande attaccante di Bari. Ripeto Cairo, senza SE e senza MA due acquisti in attacco le deve fare. Spero che arrivi Giovinco

  2. silvio says

    no presidente non buttare due spicci si Amauri, magari proviamo con Zapata o qualche giovane di buone speranze, anche perche da quanto visto ieri sera contro l’inter abbiamo solo una punta ed e molto molto poco. per vincere occorre anche segnare e solo Quagliarella non basta!

Rispondi a silvio Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>