Pagelle Juventus-Torino 2-1. L’errore di Benassi…

GILLET 6: probabilmente a inizio partita avrà pensato di dover fare gli straordinari oggi, ed invece fa una partita da quasi spettatore dimostrando però di esserci le poche volte in cui è stato chiamato in causa. Incolpevole sui goal.

PERES 8: un goal da antologia, un coast to coast degno di un grande giocatore, ma soprattutto quel meraviglioso gesto tecnico ha rotto un digiuno di 1o anni con una facilità che sembrava disarmante bevendosi in velocità qualsiasi maglia bianconera che gli si avvicinasse. Dalla sua parte è un incubo per tutti ed è davvero un peccato che non riesca a concretizzare la ripartenza del secondo tempo che avrebbe portato i suoi in vantaggio.

MAKSIMOVIC 7: nessun errore in una gara che lo ha messo di fronte a gente come Tevez e Pogba. Il serbo dimostra la sicurezza di un veterano, non sbagliando nulla e non andando mai in affanno. L’azione del goal di Pirlo parte dalla sua parte ma la colpa non è certamente sua.

GLIK 6: il fallo che regala la punizione a Pirlo lo concede lui in maniera un po’ ingenua. Non è il miglior Glik di sempre, un po’ meno reattivo di come ci aveva abituato ma pur sempre concreto. Una gara difficile che a parte l’errore iniziale ha gestito in maniera ordinaria.

Image5

MORETTI 7: il migliore della linea difensiva se la deve vedere un po’ con tutti gli attaccanti bianconeri e vince tutti i duelli instaurati. Spesso va a coprire laddove i centrocampisti lasciano troppo campo ma anche sugli errori dei compagni di reparto con una sicurezza disarmante.

DARMIAN 6,5: Osa poco ed è comprensibile visto che dalla sua parte di trova un certo Lichtsteiner che contiene senza sbagliare di una virgola. Macina chilometri ed è come sempre insuperabile.

VIVES 5,5:  la presenza di Gazzi dovrebbe renderlo più libero da compiti di copertura dandogli più spazio per impostare e dettare i tempi della squadra, compito che però non gli riesce perchè fa il difensore aggiunto in un paio di occasioni non sbagliando nulla, ma nulla si è visto anche in fase di costruzione del gioco. Scontata la sua sostituzione. (st 8′ BENASSI 4: qualcuno pensa che ce l’abbia con lui, ma è disgustoso gettare alle ortiche un risultato che sarebbe stato storico dopo anni di sconfitte per non avere il coraggio di spazzare un pallone a 30” dal fischio finale, facendoselo rubare e dando inizio all’Harakiri. Ennesima prova che non è ancora un giocatore in grado di giocare partite di livello in serie A)

GAZZI 6: tanti palloni toccati perchè il pallino del gioco è stato soprattutto in mano agli avvesari con lui che spesso andava a distruggerne le trame. Compie uno sciagurato errore che per poco non permette a Tevez di segnare ma si fa trovare pronto a colpire di testa davanti a Storari nel secondo tempo, facendo gelare il sangue nelle vene dei padroni di casa.

EL KADDOURI 6: mezzo punto in meno per il rigore causato stupidamente visto che Orsato l’aveva anche avvertito. Ma dopo quell’errore invece di abbattersi sfodera una buona prestazione entrando spesso nel vivo del gioco granata sacrificandosi spesso in fase difensiva. Ha il grande merito di far espellere Lichtsteiner (st 47′ SANCHEZ MINO sv)

AMAURI 6: sarebbe un 7,5 per l’impegno perchè il giocatore oltre che fare reparto quasi da solo riesce a prendere tutte le palle alte a centrocampo, diventando spesso un difensore aggiunto. Purtroppo pecca proprio in quello che dovrebbe essere il suo compito ovvero fare l’attaccante, con la forma che sembra ancora lontana dall’arrivare e con essa precisione, velocità e destrezza in fase offensiva. Nonostante tutto riesce a dare un pallone d’oro a Quagliarella che lo spreca clamorosamente.

QUAGLIARELLA 5: dopo Benassi il peggiore di giornata. Non ha avuto il problema di decidere se esultare o meno ad un suo goal perchè ha sciupato un assist quasi perfetto di Amauri deviando il pallone sul palo esterno e poco altro. A centrocampo non recupera palloni e la davanti non riesce mai a dare profondità al gioco non incidendo minimamente sulla partita. (st 27′ LARRONDO ng: si mette in copertura a difendere il pareggio e partecipa al contropiede che avrebbe potuto chiudere la partita in maniera diversa non raccogliendo il passaggio di Peres riuscendolo però a toccare per Benassi che conclude su Chiellini.

 

All. VENTURA 6.5: il suo portiere oggi riesce ad uscire dallo Juventus Stadium senza quasi essersi sporcato i guantoni e questo vuol dire che la sua difesa ha arginato molto bene il più assortito attacco della serie A senza disunirsi o andare quasi mai in affanno. Giusto anche giocare in contropiede visto gli spazi lasciati dagli avversari specialmente sull’1-1 ed esagerando, anche in superiorità numerica, perchè se in quel 3 contro uno Bruno Peres avesse dato la palla coi tempi giusti a Larrondo e Benassi, forse forse… (e dico forse perchè tra Larrondo e Benassi…). Sbaglia però completamente le sostituzioni perchè Benassi non è giocatore da una partita come quella di oggi e lo ha già dimostrato da inizio campionato (non a caso un suo erroraccio ci è costato la gara), e forse con un po’ più di coraggio al posto di Larrondo sarebbe stato meglio mettere un giocatore rapido (ad esempio Martinez), per sfruttare meglio gli spazi che i bianconeri lasciavano alle ripartenze).

 

 

Comments

  1. giancarlo says

    Ieri abbiamo giocato il miglior derby dell’era VENTURA il problema e’ risaputo..abbiamo attaccanti ridicoli altrimenti in quei 2-3 contropiede si doveva vincere la partita..un sentito grazie al ns. President Dux per aver ceduto 2 Bomber fra i piu’ forti d’EUROPA e averli sostituiti con 2 prossimi pensionati !!!

  2. f.crocetta says

    Meno calcio champagne e più pane e salame e adesso staremmo a commentare una onesta vittoria.
    Come capita troppo spesso, tocca dire:”pazienza, sarà per la prox volta”..

  3. gabriele says

    se gioca gazzi in serie ci può giocare anche benassi e temo sia vero che tu abbia acredine nei suoi confronti,ma ometti il fatto che peres invece di scricargli la palla poteva calciarla via già lui,ma no bisogna fare il magico possessso palla davanti all’area di rigore,e a scanso di equivoci a me ventura piace zero,ma proprio zero,tu gli dai 6.5

  4. Omar Cecchelani says

    Scusa Gabriele ma paragonare il Benassi attuale con Gazzi è una bestemmia, poi il bello del calcio è che ognuno vede le cose alla sua maniera e va bene cosi. Non ometto quello, infatti l’ho detto, ovviamente facendo delle pagelle non posso raccontare per filo e per segno ogni cosa, in quel caso anche Peres ha delle responsabilità e soprattutto le ha il mister, perchè quantomeno avrebbe potuto urlare “SPAZZA VIA MANCANO 30 secondi!!” Detto questo, ho dato 6,5 a Ventura perchè finalmente ha interpretato la gara contro la Juve in modo positivo e non da vittima sacrificale come al solito, sottolineando però i suoi errori… Per il resto, nulla di personale contro Benassi, solo che alla sua età è difficile fare esperienza in una squadra come il Toro attuale in cui ogni partita è una finale ed ogni errore viene pagato a caro prezzo (purtroppo…). Forse un Benassi inserito nel contesto dello scorso anno avrebbe fatto meglio, ma quest’anno, a mio avviso insistere su questo giocatore resta controproducente per lui e per il Toro, almeno fino a quando non ci si tirerà fuori dalla “pauta”, ammesso che ci si riesca…

  5. torinese torinista says

    Finalmente ho letto una pagella ed un’esamina con obiettività. E’ da ieri sera che continuo a sostenere dell’errore macroscopico di Ventura, sia quando ha fatto entrare Larrondo che,ancor di più, con Benassi e tenere fuori quella furia scatenata di MARTINEZ visto giovedì sera con lo stesso clima e temperatura. Non potremo mai dimostrare il contrario, ma penso che sia Evra che Chellini avrebbero trovato pane per i loro denti a contenere quel furetto ( vedi Peres come ha seminato, nell’azione del gol. tutti gli avversari di stazza molto più robusta). Secondo neo, guardando attentamente il “maledetto” gol della vittoria, Gillet penso che abbia visto in ritardo partire il tiro in quanto le è passato sotto il braccio sinistro. Perciò e concludo caro signor presidente pensaci bene prima di cedere Padelli.

  6. ethel says

    condivido in pieno ciò che dice roby, non capisco i cambi di Ventura sempre alla fine della partita, non è la prima volta che prendiamo gol così, e poi facciamo la melina in area,si ripetono sempre gli stessi errori mi chiedo ma Ventura di questo cosa dice? mai una autocritica sempre colpa di qualche giocatore, oggi il capro espiatorio è Benassi, che tra l’altro a me non piace molto, ma Ventura deve smetterla di fare questi errori, ha voluto i 30 secondi in più,sperava di vincere forse? A babbo Natale chiedo in dono le dimissioni di Ventura, ma non credo che mi accontenterà.

Rispondi a Omar Cecchelani Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>